Antisemitismo a 80 anni dalla promulgazione delle leggi razziali

Michele Sarfatti, storico della Shoah, ospite in ateneo

Nell’aula 1.1 del Polo Zanotto, nell’ambito della quarta edizione di “Verona Lectures on European Contemporary History”,  si è tenuta una lezione con Michele Sarfatti, storico della Shoah, sul tema “1938: la persecuzione fascista degli Ebrei”. L’incontro è stato organizzato per gli studenti e la cittadinanza da Renato Camurri, docente del dipartimento di Culture e civiltà, con il contributo di Fondazione Cariverona.

Sarfatti ha raccontato agli universitari le questioni generali della propaganda antisemita, di come si sia sviluppata nell’Italia fascista, di quali conseguenze abbia avuto e di quale sia stato il lascito alla fine della guerra.
“Quest’anno è l’ottantesimo anniversario della promulgazione delle leggi antiebraiche – ha affermato Sarfatti – ottant’anni sono molti ma anche pochi. La campagna antisemita sviluppata attraverso le leggi e la stampa, purtroppo, è stata studiata poco, diventando centrale per storici e opinione pubblica nell’ultimo ventennio”.