808157832

Nuova iniziativa nata dall’intesa tra il dipartimento di Scienze giuridiche e la Procura della Repubblica di Vicenza

Il 25 maggio alle 9, nella sala 3 del polo scientifico didattico di Vicenza, si terrà il convegno dal titolo “Le indagini ad alto contenuto tecnologico: profili di diritto penale sostanziale e processuale alla luce della Riforma Orlando e delle recenti iniziative europee”. Questo è il secondo appuntamento organizzato nell’ambito del Protocollo di intesa fra la Procura della Repubblica del Tribunale di Vicenza e il dipartimento di Scienze giuridiche, supportato dal progetto “Terror cyber crime” e con il patrocinio dell’osservatorio Cybercrime.

A coordinare il progetto Roberto Flor, docente di Diritto penale e responsabile di “Terror cyber crime”, e Hans Roderich Blattner, sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Vicenza. Scopo dell’iniziativa è quello di avviare un’attività di formazione e aggiornamento sull’utilizzo delle nuove tecnologie in ambito investigativo.

La prima parte dell’incontro, dalle 9 alle 12.30, è a ingresso libero. La seconda, dalle 14 alle 18, invece, è riservata ai membri del progetto, ai magistrati e alla polizia giudiziaria. Per avere maggiori informazioni è possibile consultare il sito del dipartimento di Scienze giuridiche.