Ammissione al 34esimo ciclo del Dottorato di ricerca

Per il nuovo ciclo l’ateneo mette a disposizione 98 borse di studio per i corsi delle quattro Scuole di Dottorato di ateneo

Aperte le iscrizioni al 34esimo ciclo del Dottorato di ricerca dell’università di Verona. Per l’anno accademico 2018/2019 l’ateneo mette a disposizione 98 borse di studio a cui si aggiungono 14 posti senza borsa per partecipare al terzo e più alto livello di formazione previsto nell’ordinamento accademico.

Le domande di partecipazione online dovranno essere compilate accedendo al sito univr.it, nella sezione dedicata al dottorato di ricerca entro le 13 di lunedì 18 giugno. Entro la stessa data la candidatura, insieme a tutta la documentazione necessaria per la partecipazione al concorso, dovrà essere inviata via email all’indirizzo di posta elettronica phd.selection@ateneo.univr.it.

Possono presentare domanda per accedere alle selezioni per l’ammissione al Dottorato di ricerca gli studenti in possesso di laurea magistrale, laurea specialistica o laurea dell’ordinamento pre decreto ministeriale 509/1999 conseguito in Italia o coloro che hanno studiato all’estero e sono in possesso di un titolo di studio equivalente che, nel Paese dove hanno compiuto gli studi universitari, dia accesso al dottorato.
Tutte le informazioni sui posti messi a concorso, le borse di studio, i criteri di valutazione dei titoli e le date di espletamento delle prove previste alla voce “Accesso al dottorato di ricerca” a questo link.

Quattro le Scuole di Dottorato cui afferiscono 15 corsi. Nello specifico Scuola di dottorato di Scienze della vita e della salute con i corsi in Infiammazione, Immunità e Cancro; Medicina biomolecolare; Neuroscienze, Scienze psicologiche e psichiatriche, e Scienze del movimento; Scienze applicate della vita e della salute; Scienze biomediche, cliniche e sperimentali; Scienze cardiovascolari.
Sono promossi dalla Scuola di dottorato di Scienze giuridiche ed economiche i corsi in Economia e Management e Scienze giuridiche europee e internazionali.
Fanno, invece, parte della Scuola di dottorato di Scienze naturali e ingegneristiche: Biotecnologie, Informatica, Nanoscienze e Tecnologie avanzate.
Infine, i corsi di dottorato in Ars and Archaeology; Filologia, Letteratura e Scienze dello spettacolo; Letterature straniere, Lingue e Linguistica; Scienze umane, proposti dalla Scuola di dottorato di Scienze umanistiche.

Per l’anno accademico 2018/2019 le attività di ricerca e didattica inizieranno l’1 ottobre.

Il Dottorato di ricerca è il terzo e più alto livello di formazione previsto nell’ordinamento accademico ed equivale, anche se non ufficialmente, al titolo di Philosophiae Doctor dei paesi di cultura anglosassone. I corsi di dottorato, a cui si accede mediante concorso pubblico per titoli ed esami, hanno durata triennale, ad eccezione del dottorato congiunto in Arts and Archaeology la cui durata è di quattro anni. Il dottorato di ricerca si propone di fornire le competenze necessarie per esercitare in università, enti pubblici e soggetti privati, attività di ricerca caratterizzata da alta qualificazione. L’obiettivo primario del Dottorato è quello di far acquisire un’autonoma capacità di ricerca scientifica attraverso la quale esprimere creatività e rigore metodologico elaborando prodotti e processi innovativi applicabili in ambito pubblico e privato.