Siglato un nuovo accordo di collaborazione fra l’ateneo scaligero e Maxfone

La nuova collaborazione si inserisce nell’ambito del progetto scientifico di Business innovation e Digital transformations

Il Polo scientifico didattico Studi sull’Impresa e Maxfone hanno siglato un accordo di collaborazione alla ricerca scientifica. La nuova cooperazione si inserisce nell’ambito di #BIT: un macro-progetto di ricerca aziendale focalizzato su aspetti di business innovation. Il progetto conta su un gruppo di 24 docenti universitari di Management coordinati da Paola Signori, docente di Economia e gestione delle imprese dell’università di Verona.

La collaborazione con Maxfone ha una durata di tre anni e riguarda, in modo particolare, l’area di ricerca del Digital marketing: word-of-mouth and engagement. Maxfone, a cui è stato recentemente riconosciuto il primo brevetto italiano in big data anlaysis, metterà a disposizione i propri strumenti web che saranno testati nei vari workshop e utilizzati per la realizzazione di un brand di prodotto sul servizio territoriale vicentino.

La struttura del macro-progetto #BIT@Vicenza è articolata in 6 aree di analisi: governance/performance, imprenditorialità, sostenibilità, finanza, e-commerce/supply chain e digital marketing e punta ad analizzare gli utenti nelle loro espressioni relazionali digitali.

I frutti di questo nuovo accordo saranno oggetto di pubblicazioni scientifiche e sarà interesse di Maxfone proseguire negli anni successivi con un accordo con la Texas State University alla loro diffusione, sempre con la collaborazione di Signori, come accade dal 2014.