Lo studio della civiltà mesopotamica nella visione di una nuova generazione di ricercatori

L’università ha ospitato una serie di incontri dei Giovani ricercatori italiani di Assiriologia

L’ateneo di Verona è stato il punto di ritrovo italiano degli studiosi di Assiriologia. L’università ha riunito i ricercatori italiani in una conferenza organizzata dal dipartimento di Culture e civiltà il 1 marzo. L’incontro ha coinvolto laureandi, dottorandi e assegnisti tra cui Silvia Salin, dottore di ricerca in Studi umanistici. Con l’obiettivo di creare un dibattito tra i ricercatori, l’evento è stato un’importante occasione per conoscere gli ambiti legati all’Assiriologia e per creare un contatto con le precedenti generazioni di studiosi.

“È assolutamente interessante che i giovani ricercatori italiani si riuniscano”, spiega Simonetta Ponchia, docente di Scienze dell’antichità, “discutano e confrontino i loro progetti di ricerca per trovare nuove sinergie.”