La natura biologica e culturale del linguaggio in prospettiva di genere

Mercoledì 14 marzo, alle 17.30 nell’aula T1 del polo Zanotto secondo appuntamento organizzato dal Cug e dedicato al linguaggio di genere

Prosegue il ciclo di incontri firmato Cug, Comitato Unico di Garanzia, in occasione della giornata mondiale della donna. Mercoledì 14 marzo, alle 17.30 nell’aula T1 del polo Zanotto, sarà affrontato il tema del linguaggio di genere. Introdurrà l’appuntamento Marina Garbellotti, presidentessa del Cug. Seguirà l’intervento “La natura biologica e culturale del linguaggio, in prospettiva di genere” di Giuliana Giusti, dell’università di Venezia, che spiegherà l’importanza dell’uso della forma femminile per definire l’incarico o la funzione e conferire visibilità alla donna.

Il prossimo appuntamento è il 29 marzo alle 21 al teatro Camploy. In scena lo spettacolo di Susanna Bissoli, Letizia Quintavalla, Rosanna Sfragara, “L’è morta ma ghe bàte el còr” coproduzione Bottega d’arte di Tam Teatromusica, Echidna Associazione e Bel-Vedere Lab.