Nelle piazze italiane tornano “Le arance della salute” dell’Airc

Zero sigarette, 5 porzioni di frutta e verdura, 30 minuti di attività fisica: la ricetta per prevenire il rischio cancro

Torna l’appuntamento con Le arance della salute dell’Associazione italiana per la ricerca sul cancro.  Sabato 27 gennaio l’associazione darà inizio alla raccolta fondi, nelle varie piazze italiane, per sostenere il lavoro di 5mila ricercatori e promuovere l’importanza dei corretti stili di vita utili alla prevenzione del rischio di cancro.

Con i suoi volontari impegnati in oltre 2.500 piazze per distribuire il frutto simbolo dell’alimentazione sana e protettiva, l’Airc ha appositamente scelto le arance rosse italiane, che contengono gli antociani, pigmenti naturali dagli eccezionali poteri antiossidanti, e circa il quaranta per cento in più di vitamina C rispetto agli altri agrumi. Attenzione, quindi, al cibo che consumiamo quotidianamente. Un’alimentazione sana, se associata all’eliminazione di fumo e sedentarietà, può diventare la nostra migliore alleata. Come precisa l’Airc, un tumore ogni tre potrebbe non svilupparsi per nulla se tutti seguissimo stili di vita salutari.

Lo studio European prospective investigation into cancer and nutrition ha dimostrato come l’esofago, lo stomaco e l’intestino siano gli organi che più traggono beneficio da una dieta equilibrata e sana. Non bisogna dimenticare, poi, che l’attività fisica regolare, come una camminata quotidiana di 30 minuti, sia una compagna fondamentale della sana alimentazione: il rischio tumore del colon, dell’endometrio e del polmone scende del 20-40%.

Con una donazione di 9 euro sarà possibile ricevere una reticella da 2,5 chili di arance e una speciale guida informativa sull’ alimentazione e il cancro. Trovano spazio anche gustose e sane ricette a base di arance, firmate dagli chef de La cucina italiana.