Guido Tonelli “Cercare mondi ai confini della conoscenza”

Domande e risposte sull'universo. Il 20 ottobre lo scienziato sarà a Verona per parlare delle grandi sfide della scienza

Lo scienziato italiano Guido Tonelli, uno dei protagonisti dell’esperimento del CERN di Ginevra che ha portato alla scoperta del Bosone di Higgs, conosciuto come “particella di Dio”, sarà l’illustre protagonista di una conferenza organizzata dall’associazione Amici della biblioteca capitolare in collaborazione con l’ateneo, che si terrà venerdì 20 ottobre, alle 17.30, nell’Aula Magna del Polo Zanotto.

Partendo proprio dal suo ultimo libro “Cercare mondi: esplorazioni avventurose ai confini della conoscenza”, edito Rizzoli, Tonelli parlerà al pubblico raccontando la grande avventura degli scienziati che esplorano i lati più nascosti della materia, che usano telescopi e potenti acceleratori di particelle per ricostruire i primi istanti dell’universo e per raccogliere indizi sulla sua fine. Un viaggio vertiginoso all’indietro nel tempo, verso il non-luogo e nel non-tempo da cui è nato il tutto.

Storicamente l’uomo si pone domande circa la terra e l’universo che la circonda, l’esistenza di altre forme di vita o di pianeti che abbiano le caratteristiche per essere abitati. Inizialmente l’interesse verteva sulla conoscenza del sistema solare, delle stelle e dei moti di rotazione della terra, piuttosto che sulla nascita dell’universo, decenni di ricerca e una tecnologia sempre più raffinata e innovativa ci hanno permesso di formulare teorie scientifiche e di affacciarci, ad oggi, sulle sue origini. Con un linguaggio semplice e alla portata anche dei meno esperti, Tonelli tratterà i temi della fisica, delle recenti scoperte e delle affascinanti sfide che ancora ci aspettano.

Allegati