Presentati i progetti del gruppo di Cooperazione dell'università

Una serie di ambiziosi progetti promossi dal gruppo di Cooperazione allo sviluppo dell’università di Verona, tra cui borse di studio per stage o formazione post laurea da svolgersi nei Paesi del Sud del mondo e un progetto di screening del diabete nell’Africa Sud sahariana, realizzato in collaborazione con il Rotary club Michele Sanmicheli di Verona Sud. Se ne è parlato nel corso del convegno “Università senza frontiere – studiare, viaggiare, cooperare”, organizzato dal gruppo di Cooperazione allo sviluppo dell’università di Verona, che si è tenuto il 12 maggio, al polo Zanotto.

A presentare i progetti del gruppo di Cooperazione è stata Elda Baggio, docente di Chirurgia vascolare all’ateneo veronese. Sono intervenuti poi Elisa Bignante e Valeria Sanchini, che hanno presentato le attività di cooperazione dell’università di Torino e Carlo Giupponi, delegato del rettore alla Cooperazione e sviluppo dell’università Cà Foscari Venezia. Eliana Riggio, presidente di Cini, Child in need institute India, ha parlato della convenzione tra università di Verona e Fondazione Cini  – Italia Onlus per la frequenza degli studenti veronesi nelle strutture di Cini in India. Hanno presentato i progetti in collaborazione con l’università Giuseppe Mirandola direttore del Centro missionario diocesano, Giovanni Motton del Rotary club di Verona Sud e Barbara Ficca, volontaria dell’Unicef.

16.05.2017