La meraviglia e il potere delle parole

Incontro in ateneo con Piero Boitani, docente dell’università Sapienza di Roma

“La meraviglia e il potere delle parole”, questo il titolo dell’evento che si svolgerà mercoledì 1 febbraio alle 17.30 nell’aula 1.1 del polo Zanotto. L'iniziativa è organizzata dalla Scuola di dottorato in Scienze umanistiche, diretta da Arnaldo Soldani, nell’ambito delle Open lectures. Protagonista Piero Boitani, docente dell’università Sapienza di Roma e figura di primo piano della cultura nazionale e internazionale.

Le Open lectures sono una serie di appuntamenti proposti dalle quattro scuole di dottorato con l'obiettivo di offrire alla comunità universitaria e cittadina incontri e conferenze con ospiti d’eccezione, esperti e studiosi di fama nazionale e internazionale.

Pietro Boitani ha dedicato i suoi studi al mondo classico, con particolare riferimento al mito, alla narrazione biblica e alle sue riscritture. Ha pubblicato importanti lavori su Chaucer, Shakespeare, Dante e Boccaccio. Tra i più recenti, “Il grande racconto delle stelle”, del 2012, e “Riconoscere è un dio. Scene e temi del riconoscimento nella letteratura”, del 2014. “Il grande racconto di Ulisse” è la sua ultima opera, pubblicata nel 2016. Nello stesso anno, Boitani ha vinto il prestigioso premio Balzan per la letteratura.

27.01.2017