Justin Steinberg a Verona

6 e 7 dicembre due incontri a Verona con il docente di Letteratura italiana alla university of Chicago

Justin Steinberg, docente di Letteratura italiana alla university of Chicago, sarà protagonista di due incontri a Verona. Il primo si terrà martedì 6 dicembre, alle 17 nell’auditorium della Basilica di San Fermo, quando Steinberg parlerà di “Dante e i confini del diritto” nell’ambito delle celebrazioni dei centenari danteschi “Dante a Verona 2015 – 2021”. Il secondo incontro, l’open lecture “Mimesi sotto processo. Procedura legale e verosimiglianza retorica nel Decameron”, è in programma mercoledì 7 alle 15.40 in aula T11 del polo Santa Marta. Entrambe le lezioni sono aperte al pubblico cittadino.

Il metodo di studio di Steinberg è basato su una conoscenza profonda ed estesa non solo dei testi letterari, ma anche del contesto storico e culturale dentro cui essi si collocano e trovano il loro nutrimento. Di qui l’attenzione rigorosa alla tradizione manoscritta e alle condizioni materiali di trasmissione dei testi, ma anche l’attenzione alla società delle città medievali in cui si è sviluppata la poesia italiana delle Origini, e in particolare all’ambiente dei notai e dei giuristi. Questo ambiente è stato indagato da un lato per le sue funzioni di diffusione della lirica antica, dall’altro per i contenuti propriamente giuridici che è possibile rintracciare dentro i testi letterari come, per esempio, la complessa organizzazione giuridica della "Commedia di Dante", strutturata in base a colpe e pene, meriti e premi, o la rappresentazione delle procedure legali nella narrativa del "Decameron" di Boccaccio. Proprio a questi argomenti saranno dedicate le due lezioni.

Justin Steinberg ha rivolto i suoi interessi alla lirica delle Origini, a Petrarca, Boccaccio e soprattutto a Dante, di cui è uno dei massimi studiosi a livello internazionale. È Editor-in-chief di “Dante Studies”, la storica e prestigiosissima rivista della Dante Society of America. Ha pubblicato due importanti monografie: “Accounting for Dante: Urban Readers and Writers in Late Medieval Italy” e “Dante and the Limits of the Law”, oltre a numerosi articoli in rivista e saggi. Attualmente studia la rappresentazione delle procedure legali nella narrativa del Decameron.

Per maggiori informazioni sulla seconda lezione consultare la locandina.

01.12.2016