Fonte: http://gazzettadimantova.gelocal.it

La cerimonia si è svolta venerdì 25 novembre alla presenza dei famigliari della ragazza scomparsa nel luglio scorso

“In nome della legge, per i poteri conferiti al Magnifico Rettore e da questi a me delegati, proclamo Giulia Atlante dottoressa in Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale". Con queste parole il 25 novembre Felice Gambin, presidente della commissione di laurea e docente di Letturatura spagnola, ha consegnato ai genitori e alla sorella di Giulia Atlante la laurea alla memoria in Lingue e culture per il turismo e commercio internazionale. La studentessa, scomparsa a soli 21 anni in un incidente stradale il 17 luglio, avrebbe dovuto laurearsi proprio in questa sessione di laurea.

Il presidente della commissione ha consegnato il riconoscimento assieme a Roberta Facchinetti, direttrice del dipartimento di Lingue e letterature straniere, Elisa Silvestri, responsabile di Didattica e servizi agli studenti e Paola Savi, relatrice della tesi della studentessa e docente di Geografia economico-politica del dipartimento Culture e civiltà. “Gli organi dell’ateneo di Verona, – ha dichiarato Felice Gambin – il Senato accademico, il collegio didattico, il dipartimento di Lingue e letterature straniere, la commissione qui presente, all’unanimità, hanno preso atto del curriculum di studio di Giulia Atlante e le conferiscono la laurea alla memoria. L’università tutta di Verona è con questo atto solenne vicina ai suoi studenti e ai loro famigliari, così come si conviene ad un’istituzione che vuole formare professionalmente ma anche fare crescere come donne e uomini le future generazioni”.

25.11.2016