Franco Ferrari ospite in ateneo

Lunedì 28 novembre lectio magistralis "Come rinasce un poeta: il caso della nuovissima Saffo"

Franco Ferrari già ordinario all’università degli studi dell’Aquila e docente della prestigiosa Scuola Normale Superiore di Pisa sarà protagonista di due incontri in ateneo. Il primo si terrà lunedì 28 novembre, alle  17.45 nell’aula  1.1 del polo Zanotto, quando Ferrari terrà la lectio magistralis "Come rinasce un poeta: il caso della nuovissima Saffo”. L'appuntamento è organizzato dalla Scuola di dottorato in Scienze umanistiche. Martedì 29 novembre, inoltre, alle ore 10.10, nell’aula Daneloni al terzo piano del polo Zanotto, l'ospite incontrerà gli studenti del dottorato in Studi filologici, letterari e linguistici, per la lezione seminariale “Saffo: qualche problema testuale”.

"Avremo il piacere di ascoltare -spiega Andrea Rodighiero, docente di Lingua e letteratura greca- il professor Franco Ferrari, uno degli studiosi più prestigiosi nell’ambito non solo italiano degli studi del greco classico. Si è occupato di autori come Omero, Pindaro, Sofocle, e ha pubblicato moltissime traduzioni note anche al vasto pubblico degli studenti e dei lettori appassionati, non solo agli specialisti. L’evento assume un carattere ancora più speciale perché Ferrari viene a parlarci di una poetessa greca affascinante quanto misteriosa (e spesso male interpretata). A Saffo, infatti, lo studioso ha dedicato un libro (“Una mitra per Kleis. Saffo e il suo pubblico”), ora tradotto anche in inglese, nel quale affronta i problemi fondamentali relativi alla sua produzione che ci è giunta in frammenti: chi era? Per chi scriveva? Che mestiere faceva questa donna vissuta fra VII e VI secolo avanti Cristo? Ma soprattutto Ferrari si è occupato – e ce ne parlerà – di un nuovo papiro, pubblicato nel 2014 (la ‘nuovissima Saffo’, appunto), che getta nuova luce sulla sua figura, e addirittura sui rapporti con la sua famiglia e con il contesto in cui viveva: Saffo, davvero, grazie a queste recenti scoperte, e grazie alle nuove interpretazioni di Ferrari, è come rinata".

Franco Ferrari ha studiato e tradotto, fra altri, l’"Odissea" di Omero, Saffo, Esopo, i filosofi presocratici, Pindaro, Sofocle, Tucidide, Menandro. Tra i suoi molti libri: "Il migliore dei mondi impossibili. Parmenide e il cosmo dei Presocratici" (Roma 2010), "Una mitra per Kleis. Saffo e il suo pubblico" (Pisa 2007, trad. inglese 2010), "La fonte del cipresso bianco. Racconto e sapienza dall’Odissea alle lamine misteriche" (Torino 2007), "Oralità ed espressione: ricognizioni omeriche" (Pisa 1986), "Ricerche sul testo di Sofocle" (Pisa 1983).

 

21.11.2016

Allegati