Business tra sviluppo e diritti umani

Il convegno si svolgerà il 18 novembre nell'aula magna di Giurisprudenza

Venerdì 18 novembre alle 9.30 nell’aula magna di Giurisprudenza si terrà il convegno “Il business globale tra opportunità di sviluppo economico e violazioni dei diritti umani”. L’iniziativa, organizzata dai dipartimenti di Giurisprudenza ed Economia aziendale dell’università e dalla sezione italiana di Amnesty International, è rivolta agli studenti universitari e liceali.

L’evento è pensato per informare e sensibilizzare i giovani sul tema della difesa dei diritti umani, con particolare riferimento a quei luoghi in cui lo sviluppo e l’insediamento di multinazionali danneggiano gravemente le persone e i territori, distruggendo culture preesistenti e compromettendo l’ambiente naturale.

Il programma. Il convegno verrà introdotto da Federico Testa, docente di Economia e gestione delle imprese all’università di Verona, Federico Simonazzi, di Amnesty international Verona, e Enrico Milano, presidente del corso di laurea in Governance dell'emergenza e docente di Diritto internazionale in ateneo. Relatori Riccardo Fiorentini, docente di Economia politica all’università di Verona, Gianni Ruffini, direttore generale di Amnesty international Italia, Angelica Bonfanti, professoressa di Diritto internazionale all'università statale di Milano e Sara De Vido, vicedirettrice del Centro di studi sui diritti umani all'università Cà Foscari di Venezia. Gli interventi saranno incentrati sia sull'analisi economica delle strategie di investimento. Sono previsti anche collegamenti via Skype con difensori dei diritti umani, impegnati in comunità che subiscono questo tipo di abusi.

Per maggiori informazioni è possibile consultare la locandina in allegato.

 

14.11.2016

Allegati