Progetto Chievo-Scienze motorie

L'iniziativa sarà presentata lunedì 7 novembre alla presenza di Luca Campedelli, presidente del Chievo Verona

Lunedì 7 novembre alle 13.30 nell’aula magna di Scienze motorie in via Casorati verrà presentato il “Progetto Chievo”, nato dall’ormai consolidata collaborazione tra la società Gialloblu e l’area Scienze motorie del dipartimento di Neuroscienze, Biomedicina e Movimento. Per l’occasione sarà presente il presidente della società della diga Luca Campedelli, accompagnato dal club manager Raffaele Tomelleri, che, insieme a Federico Schena, presidente del Collegio didattico di Scienze motorie, illustreranno l’iniziativa, il calendario degli incontri e le novità di questo progetto, giunto alla sua seconda edizione.  

L’iniziativa. Visto il buon esito della passata stagione, nell’ambito del corso di Giornalismo sportivo, tenuto dal docente Alberto Nuvolari, vengono proposti quattro incontri dedicati al tema “I valori che lo sport può tramettere”, con relatori giocatori e dirigenti del Chievo Verona e articolati nell’approfondimento di quattro argomenti specifici. Il tema è ampio e quindi è stato scelto un taglio preciso: si parlerà del rispetto delle regole, dei giocatori simbolo, degli atteggiamenti da adottare in caso di vittoria e sconfitta e della deontologia nella gestione dei social media.

Le lezioni sono aperte a studenti e studentesse di Scienze motorie e Scienze della comunicazione, che potranno accedere a dei crediti dopo la stesura di una relazione/articolo finale che comprende tutti gli argomenti trattati. Per i più meritevoli la società Chievo Verona mette a disposizione delle borse di studio.

 

03/11/2016