L’università di Verona partecipa a Cosmo bike 2016

Tre momenti in cui saranno protagonisti gli organizzatori e i partecipanti del corso “Esperto e promotore della mobilità ciclistica”

Dal 16 al 19 settembre la Fiera di Verona ospiterà Cosmo Bike, l’appuntamento dedicato al mondo della bicicletta. L’università sarà presente in tre momenti dedicati ai promotori che in questi anni si sono formati grazie al corso di perfezionamento e aggiornamento professionale per una nuova figura professionale di “Esperto promotore mobilità ciclistica” organizzato dal dipartimento di Neuroscienze, biomedicina e movimento.

Venerdì alle 10 in Sala Margherita  nell’ambito della giornata di aggiornamento con crediti professionali per ingegneri e architetti dal titolo “A scuola ed al lavoro in bicicletta” il direttore del corso Federico Schena  assieme a Marco Passigato coordinatore tecnico didattico ed esperto Fiab presenteranno la nuova edizione del corso.

Sabato alle 10 nella sala Bellini i 16 partecipanti alla terza edizione presenteranno i loro elaborati finali e riceveranno il diploma di “Esperto promotore della mobilità ciclistica”. Sempre sabato alle 14  nella sala Bellini i 54 promotori formati nei 3 corsi si incontreranno per la prima assemblea nazionale. L’assemblea ha come finalità far incontrare tra loro i promotori dei 3 corsi raccogliere attività in atto, potenzialità e criticità di questa nuova professione e presentare la nuova associazione nazionale “Promotori della mobilità ciclistica”.

Il corso.Il corso ha formato oltre 50 promotori della mobilità ciclistica. Nel mese di giugno si è conclusa la terza edizione. I 16 partecipanti provenienti da sette Regioni e con età variabile dai 28 ai 68 anni, con le più svariate esperienze professionali hanno studiato come promuovere il cambiamento, come progettare bici plan e piste ciclabili, come promuovere i territori con il cicloturismo, come organizzare campagne di comunicazione, hanno incontrato esperti e professionisti, hanno pedalato in luoghi di eccellenza come Bolzano, Mestre, Valsugana e Peschiera incontrando gli esperti del luogo che hanno sviluppato l’offerta di mobilità ciclistica, sono state 52 ore di lezioni in aula e 4 giorni di escursioni in bici, sviluppando tra i partecipanti tanta passione e voglia di condividere un cambiamento. La Fiab, Federazione Italiana amici della Bicicletta è partner di questo corso con funzioni di promozione e di messa a disposizione dei propri esperti.

12/09/2016