Kidsuniversity Verona: il piacere della conoscenza

L’università per bambini e bambine, ragazzi e ragazze torna a Verona dal 15 al 25 settembre

È tutto pronto per la seconda edizione di Kidsuniversity Verona che dal 15 al 25 settembre, coinvolgerà bambini e bambine, ragazzi e ragazze tra gli 8 e i 13 anni in un meraviglioso viaggio alla scoperta del mondo della scienza. È consultabile online il programma completo degli appuntamenti. Laboratori, lezioni e dimostrazioni ma anche spettacoli, incontri, proiezioni cinematografiche e una mostra ritmeranno le giornate degli universitari in erba, coinvolgendo anche gli adulti con appuntamenti dedicati a insegnanti e genitori che potranno approfondire temi di attualità e dialogare con docenti, ricercatori dell’ateneo, esperti e ospiti specialidentro e fuori dalle mura dell’ateneo.

Obiettivo della Kidsuniversity è far appassionare bambini e grandi al mondo della conoscenza, diffondere la curiosità e il pensiero critico e mettere l’istruzione e l’educazione al centro dell’attenzione favorendo l’interazione tra il mondo universitario e quello culturale, sociale ed economico. Tutte le attività sono a ingresso libero e gratuito.

Il progetto è ideato e realizzato dall’Università di Verona e da Pleiadi grazie al supporto del main sponsor Vivigas spa che, per il secondo anno consecutivo, ha scelto di sostenere il progetto riconoscendone l’alto valore formativo e confermando la propria volontà di promuovere programmi che stimolino nei giovani la passione per lo studio e la meraviglia della scoperta.Kidsuniversity ha il patrocinio e la collaborazione del Comune di Verona, Assessorato all’Istruzione e alle Politiche giovanili, del Miur – Ufficio scolastico di Verona,dell’Esu di Verona, del Tocatì, Festival dei giochi in strada e di Confindustria Verona. Per la seconda edizione Kidsuniversity vanta, inoltre, il prezioso sostegno di Fondazione San Zeno, Grafiche AZ, Gardaland Sealife, e il supporto tecnico di Panificio Zorzi. Anche la nota aziendaveronese Bauli ha voluto essere a fianco di questa importante iniziativa anzitutto per la condivisione profonda dello spirito che la anima – quello della crescita, dello sviluppo, dell’educazione  – e perché, ancora una volta, sarà l’occasione per vivere la città in maniera nuova. Kidsuniversity si aprirà il 15 settembre, alle 18.30 nella Biblioteca Frinzi di via San Francesco, con l'inaugurazione della mostra a cura di Grafiche AZ “La magia dei colori”. L’esposizione racconta i libri  nell’evoluzione dell’editoria per bambini in Italia e in Europa. La mostra nasce per aprire le porte degli archivi di Grafiche AZ al grande pubblico. Bambini e adulti potranno vedere le opere originali di importanti artisti di livello internazionale in una viaggio alla scoperta della nobile arte della stampa dei libri di pregio per bambini. “La magia dei colori” sarà visitabile fino al 21 ottobre tutti i giorni, dalle 8.30 alle 23.30.

Il 16 settembre si rinnova l’appuntamento nato dalla sinergia tra Kidsuniversity Verona e Tocatì. Dalle 8.45 alle 12.15, nel prato della mensa del Polo Zanotto di viale dell’Università, gli alunni della primaria e i ragazzi della scuola secondaria di primo grado potranno provare alcuni giochi tradizionali provenienti dall’antica regione del Guizhou a sud ovest della Cina, paese ospite della nuova edizione del festival, nell’appuntamento “Saperi d’Oriente”. Tema conduttore della mattinata è l’integrazione tra identità, culture, abilità e linguaggi differenti. Al laboratorio a cura di Tocatì con Francesca Berti, dottoranda dell’Università di Tübingen e Maria Antonietta Bergamasco, dottoranda dell’Università di Verona, si affianca la “Leggenda dei Re Dragoni”. Il laboratorio è organizzato dagli operatori scolastici per la disabilità dell’Ulss 20 di Verona e coinvolgerà i partecipanti in un percorso narrativo, ludico e creativo alla scoperta della cultura cinese. L’intento è quello di promuovere l’educazione all’uguaglianza attraverso la valorizzazione delle diversità, della multiculturalità, partendo dalla conoscenza di “altri territori” per giungere alla conoscenza di “altre persone”.

Da lunedì 19 si entra nel cuore della Kidsuniversity. Nelle mattinate della Kidsuniversity i bambini saranno coinvolti nei 59 Kidslab scuole, i laboratori destinati alle scolaresche. Grazie anche alla collaborazione dell’Ufficio scolastico provinciale di Verona i laboratori sono già stati tutti prenotati. Fino al 23 i docenti dell’università guideranno gli alunni di 118 classi di scuole primarie e secondarie di primo grado di Verona e Provincia alla scoperta di tutti gli ambiti di insegnamento e ricerca presenti in università, dall’informatica alle scienze umane, dall’economia alla genetica. Le scolaresche potranno, per esempio, conoscere i principi matematici che stanno alla base della creazione delle bolle di sapone, scoprire come funziona una banca, scrivere la prima pagina di un giornale che contenga solo buone notizie, scoprire come il nostro cervello controlla il corpo e perché i muscoli funzionano in modo del tutto simile ai motori meccanici.

Nei pomeriggi di Kidsuniversity associazioni, enti, musei, aziende e realtà del territorio aprono le loro porte per offrire a bambini e ragazzi e alle loro famiglie i Kidslab per tutti, con obbligo di prenotazione. Nata nel 2015 grazie a un’intuizione dell’Area Comunicazione di ateneo e sviluppatasi poi dall’incontro con Pleiadi, Kidsuniversity vive della collaborazione attiva di tanti partner tra cui il Museo d’Arte e Monumenti del Comune di Verona, la Biblioteca Civica, il Museo Archivio laboratorio France Rame e Dario Fo & Libera Università di Alcatraz Associazione Cacao, Museo di Storia Naturale di Verona, Accademica di Belle Arti di Verona, Centro di Riuso creativo del Comune di Verona, i media partner L’Arena, L’Arena.it, Radio Verona e Tele Arena. E ancora Verona Fotografia, Verona Fablab, MD-Hub Atelier, Scuola di cucina “è – cucina”, Museo Africano, Coderdojo Verona. Altre importanti realtà, tra cui Feltrinelli, contribuiranno con laboratori ed eventi.

Le novità. Kidsuniversity quest’anno sarà presente anche in Piazza Bra grazie al Kids Space uno spazio attivo dal 19 al 24 settembre, dalle 10 alle 20, in cui si susseguiranno numerosi appuntamenti con la conoscenza, la sperimentazione e la creatività anche grazie alla “Palestra della mente” in cui bambini e adulti potranno allenarsi con esperimenti interattivi, giochi matematici e prove di abilità. Tra le novità dell’edizione 2016 la proposta dei Teacherslab, laboratori per insegnanti, con attestato di partecipazione, sui temi utili all’aggiornamento professionale con docenti di ateneo e personalità legate al mondo della scuola. Professionisti e insegnanti si confronteranno su temi di grande interesse e attualità in cui gli insegnanti si trovano spesso coinvolti. Kidsuniversity è, per sua natura, un ponte tra il mondo universitario e quello della scuola. Uno spazio di dialogo in cui mettere a confronto differenti idee, saperi, esperienze e professionalità. Nascono, inoltre, con la seconda edizione i Kidslab partner, laboratori realizzati con i sostenitori dell’iniziativa a partire da Vivigas che li propone con il coordinamento di Pleiadi, Grafiche AZ e Gardaland Sealife che ospiteranno i piccoli protagonisti nelle loro sedi aziendali.

L’appuntamento clou della manifestazione si terrà sabato 24 settembre, alle 15.30, nell’aula magna del Polo Zanotto con la cerimonia ufficiale di consegna dei diplomi e dei tocchi a bambini e ragazzi che avranno partecipato ai laboratori per le scuole, accompagnati dalle loro famiglie. Un momento di celebrazione e di festa in cui i DoctorKids riceveranno dal rettore dell’ateneo Nicola Sartor l’attestato che li nomina “Doctor Kids” alla presenza di autorità accademiche, cittadine e di ospiti speciali. Salirà sul palco con loro l’astronauta ed ex pilota dell’Aeronautica Militare Maurizio Cheli. L’evento è realizzato in collaborazione con l’Agenzia spaziale italiana, Asi. L’ospite racconterà ai neo dottori com’è nata la sua passione per lo spazio e qualche aneddoto della missione spaziale STS-75 Tethered Satellite a cui prese parte nel 1996.

Eventi serali. Dalle conferenze al cinema, fino all’incontro con l’autore, di appuntamenti culturali ce n’è per tutti i gusti. A partire dalle presenze di Rossana Campo, vincitrice dell’ultima edizione del Premio Strega Giovani che sarà ospite di Feltrinelli Verona mercoledì 21, alle 18 e di Matteo Bussola autore di “Notti in bianco, baci a colazione” Einaudi, che interverrà domenica 25, alle 11, in società Letteraria. Da ricordare anche la proiezione, mercoledì 21 alle 21 nell’Aula Magna Silos di Ponente di “FuoriClasse” una produzione di “360degreesfilm” con Rai Cinema, che ha per protagonisti bambini di tutta Italia. Non mancheranno, quindi, gli spettacoli teatrali. In agenda venerdì 23 settembre, alle 21 al Teatro Stimate, “#Mirrors un racconto sulla dismorfofobia” a cura del Teatro della Gran Guardia che porterà in scena  uno spettacolo sulle difficoltà che molti giovani hanno nel riconoscere, in modo naturale, la propria immagine corporea. Il 24, sempre al Teatro Stimate, ma alle 18, Fondazione Aida porterà in scena “Sogno di una notte di mezza estate”. Uno spettacolo per un pubblico di giovanissimi e per le loro famiglie proposto nell’anno in cui si celebrano i 400 anni dalla morte di Shakespeare. Kidsuniversity si chiuderà domenica 25, alle 21 al Teatro Ristori,con l’attore e comico italianoGioele Dix che porterà in scena “Vorrei essere figlio di un uomo felice” produzione Giovit, distribuzione Bags Entertainment. Un monologo intenso, personale e molto divertente che ruota attorno all’idea della paternità. Uno spettacolo che prende le mosse dall’Odissea per raccontare il viaggio di Telemaco alla ricerca del padre Ulisse. Gli spettacoli sono a ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili.

Un ringraziamento speciale va ad Alessandro Sanna illustratore, pittore e artista veronese che ha donato una sua opera a Kidsuniversity che è diventata l’immagine del programma della nova edizione.

Il programma è disponibile su www.kidsuniversityverona.it, aggiornamenti su Facebook https://www.facebook.com/KidsUniversityVerona

rd

05.09.2016